30 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > Pontremoli

PONTREMOLI - I Veterani di Pontremoli marciano al 100%

28-01-2016 07:54 - Pontremoli
Se la si guarda dall´alto, Pontremoli sembra un´isola, posta com´è tra due fiumi che si riuniscono in uno solo appena a sud della città.
Visitandola, non si può fare a meno di percorrerne i ponti quasi equamente distribuiti sui due corsi d´acqua. Quali braccia protese da oriente a occidente, uniscono il centro storico con i nuovi quartieri e, storicamente, hanno fatto sì che il cuore più antico della città, l´isola appunto, non rimanesse "isolata", permettendo lo sviluppo sociale e commerciale della comunità cui appartengono.
Ora sulla sponda del fiume ci sono venti bambini. Sono lì da tanto tempo e non sembrano avere la vivacità tipica di quell´età. Sono malati di leucemia infantile e per loro non si è ancora trovata una cura.
Il loro sguardo, muto ma eloquente, è rivolto costantemente agli ottanta bambini che, guariti, sono di fronte a loro sull´altra sponda del fiume e la animano con i loro giochi, le grida festose, i richiami. I primi aspettano che qualcuno costruisca un piccolo ponte, un guado che permetta loro di unirsi ai compagni più fortunati, per i quali è stato possibile trovare una cura. Occorre far presto...
Fuor di metafora, la Sezione di Pontremoli della U.N.V.S. "Renato e Quinto Mascagna" assieme a Smiling Children Onlus, già attiva nel campo del sollievo alla infanzia sofferente, hanno deciso di provare a mettere qualche mattoncino di quel ponte ideale che permetta la guarigione di quel venti per cento di bambini per i quali non esistono ancora cure adeguate.
Il progetto: attivare una raccolta fondi lungo tutto il 2016 allo scopo di finanziare la ricerca nel campo delle malattie onco-ematologiche pediatriche presso il Centro Maria Letizia Verga attivo presso il San Gerardo di Monza, Ospedale Pubblico di massima eccellenza europea per lo studio e la cura della leucemia infantile.
Ecco quindi partito l´obiettivo 100%: oggi su 100 bambini che si ammalano ne guariscono 80...non basta. Proprio per questo la ricerca ha bisogno di essere supportata per poter raggiungere l´ambizioso obiettivo del 100% e poter dare in un futuro non troppo lontano la certezza di guarigione a qualunque bambino che si ammali.
La matrice sportiva del progetto trae ispirazione da Teodoro Soldati, cui il progetto è intitolato, quindicenne pluricampione italiano di golf, prematuramente scomparso nel 2015 a causa di una forma di leucemia fulminante.
L´iniziativa è stata presentata durante l´annuale meeting delle Sezioni Toscane a Marina di Bibbona sabato 23 gennaio alla presenza di numerosi componenti del Direttivo Nazionale.
La moglie del presidente della Sezione di Pontremoli Antonella Bonvicini ha saputo catturare l´attenzione degli intervenuti con una interessante proiezione ed ha sottolineato che il 20% di bambini da traghettare sulla sponda della guarigione riguarda tutti e quindi si augura che al progetto contribuiscano i Veterani di tutte le Sezioni, così come l´ospedale di riferimento è una struttura pubblica cui tutti possono accedere. Inoltre sabato 30 gennaio presso il Teatro La Rosa di Pontremoli il prof. Andrea Biondi, pontremolese e veterano, Direttore del Centro Maria Letizia Verga per la cura e ricerca sulle leucemie infantili dell´Università Milano-Bicocca presso l´ospedale San Gerardo di Monza illustrerà alla popolazione i progressi effettuati negli ultimi anni grazie alla ricerca e le novità terapeutiche per la cura delle malattie ematologiche pediatriche.
Oltre alle donazioni spontanee che verranno raccolte durante le varie manifestazioni del 2016, è stato istituito il conto IBAN IT 28 M 01030 69960 000001282025 c/o Banca Monte dei Paschi di Siena - Filiale di Pontremoli Beneficiario: Unione Nazionale Veterani dello Sport Sez. R. e Q. Mascagna - Pontremoli "Progetto Teodoro".
I Veterani di Pontremoli hanno fatto loro il motto di Teodoro "Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso". Non smettiamo di sognare e non arrendiamoci: costruiamo il nostro piccolo ponte e, sportivamente, accettiamo la sfida.
Non possiamo permetterci di perdere il 20% del nostro futuro.
Giuseppe Orioli

Fonte: Sezione Pontremoli

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account